Francesca Serio prima madre coraggio di Sicilia a Palermo il 5 e il 6 a La Via dei Librai. Libro di Orazio Mancuso

Il libro “Francesca Serio, prima madre coraggio di Sicilia” scritto da Orazio Mancuso ed edito dalla casa editrice Antipodes, ritorna con La via dei librai sul Cassaro a Palermo il 5 e il 6 settembre. Passata alla storia come la madre del sindacalista Salvatore Carnevale, ucciso dalla mafia il 16 maggio del 1955, Francesca denunciò con fermezza l’accaduto facendo nomi e cognomi degli aguzzini. Tante le figure di alto spicco che ruotano attorno a questa vicenda: dal presidente Sandro Pertini fino ad arrivare allo scrittore Carlo levi che ci raccontò per la prima volta il vero volto di Francesca.

Come ogni anno, la casa editrice Antipodes parteciperà a La via dei librai 2020 con un’ampia proposta letteraria che parte dalla narrativa tradizionale fino alla saggistica, volta a raccontare la Sicilia in tutte le sue sfaccettature. Fra i titoli che saranno presenti, vi sarà il recente saggio biografico su un personaggio senz’altro interessante: “Francesca Serio, prima madre-coraggio di Sicilia”. La storia ha inizio il 16 maggio del 1955. Giorno dell’assassinio del sindacalista Salvatore Carnevale. Quella mattina Salvatore si alzò presto poiché dovendo andare a piedi fino alla cava in cui lavorava doveva partire ancora all’alba. Subito dopo di lui si alzò anche la madre Francesca, che si avvicinò al figlio e con volto spaventato gli disse: “Turiddu, questa notte ho fatto un brutto sogno. Stai attento alla cava, tieni gli occhi aperti!”. L’incubo della madre si avverò e quando alle 8.00 del mattino arrivò in paese la notizia che un uomo era stato ucciso, Francesca capì subito che si trattava del figlio. E così, al dolore sofferto in silenzio, preferì la scesa in campo per la lotta contro la mafia e gli stereotipi che confinavano le donne ad un ruolo sociale di secondo piano. Non fu più la semplice madre di un sindacalista. Senza saperlo, Francesca divenne una delle prime attiviste nazionali del movimento antimafia, se non l’icona dell’emancipazione femminile siciliana.

“Francesca Serio, prima madre-coraggio di Sicilia”, Orazio Mancuso

Prima di cimentarmi sulla stesura di questa tesi di laurea triennale, sapevo ben poco su Francesca Serio, a differenza di quanto conoscessi del figlio, Salvatore Carnevale. Pertanto, scrivere la sua storia è stato emozionante oltre che formativo, poiché chi lavora su una biografia o – se vogliamo essere più generici – un libro, non può non lasciarsi trasportare dal personaggio, dal suo reale percorso di vita e dai suoi ideali. Dopo la laurea, mi sono battuto affinché Francesca Serio ottenesse più spazio in termini di memoria e valorizzazione, e Antipodes è stata la scelta migliore. Sono felice che anche il mio libro potrà essere presente a “La via dei Librai” il 5 e il 6 Settembre. Un’ulteriore occasione letteraria per scoprire la nostra storia di Sicilia con occhi nuovi e “far propri” gli ideali di chi ha lottato a spada tratta per realizzarli. Questi ideali, nel caso di Francesca, risulta difficile elencarli tutti in così poche righe. Ma è senz’altro sufficiente la lettura di questo saggio per avere un’idea di che importante figura storica sia stata.

Pertanto l’appuntamento con “Francesca Serio, Prima madre-coraggio di Sicilia”, a “la Via dei Librai”, Cassaro Alto, il 5 e il 6 settembre, a Palermo.

Orazio Mancuso.

2 commenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...